MONITORAGGIO E VALUTAZIONE

Per valutare l’impatto e l’efficienza della politica di sviluppo rurale, il Regolamento (UE) n.1305/2013 prevede che venga svolta un’attività di monitoraggio e valutazione dei risultati conseguiti costante durante tutta la vita del Programma.

Gli obiettivi generali sono:
– dimostrare i progressi raggiunti e valutare l’impatto, l’efficacia, l’efficienza e la pertinenza degli interventi realizzati;
– contribuire a migliorare la definizione degli obiettivi che si vogliono raggiungere, favorendo un processo di apprendimento comune basato sulla costante attività di monitoraggio e di valutazione dei risultati.

Il sistema di monitoraggio del PSR consiste nell’esame costante delle informazioni e nell’inventario sistematico delle attività finanziate. Esso genera dati quantitativi e offre un riscontro della corretta attuazione di strumenti e misure, facilitando la correzione degli scostamenti dagli obiettivi operativi. Il monitoraggio contribuisce a rendere la spesa pubblica rendicontabile e offre preziose informazioni per la valutazione dei risultati. Esso si basa su un insieme di Indicatori specifici previsti dalla Commissione Europea nel “Quadro comune di monitoraggio e valutazione” che rappresentano numericamente gli obiettivi (finanziari e fisici) che il Programma si prefige e le relative scadenze. Il Piano degli indicatori è contenuto al capitolo 11 del PSR.
Il monitoraggio è disciplinato dagli articoli da 47 a 51 e da 72 a 75 del regolamento (UE) n. 1303/2013.

La valutazione dell’efficacia dei risultati raggiunti implica la formulazione di un giudizio sugli interventi e sugli impatti conseguiti in funzione degli obiettivi strategici. Deve rispondere al “Questionario valutativo comune per lo sviluppo rurale” e alle domande aggiuntive relative ad aspetti specifici e a temi di approfondimento propri del PSR della Regione Sicilia.
Essa è attuata secondo le modalità delineate nel Regolamento e contenute nel Piano di Valutazione, descritto nel capitolo 9 del Programma
Il Piano di Valutazione è stato approvato dal Comitato di Sorveglianza con procedura scritta n. 1/2016. In esso sono descritti gli obiettivi, le modalità e i tempi di attuazione delle attività da svolgere, in conformità con quanto richiesto dall’articolo 8 del Reg.(UE) 1305/2013.
Il servizio di valutazione è affidato ad un valutatore indipendente come previsto dall’art 54 del Reg. (UE) 1303/2013.
Le informazioni ottenute grazie al monitoraggio e alla valutazione sono utilizzate come strumento di gestione e conduzione del programma e i risultati ottenuti vengono condivisi per ottimizzare la visibilità e la comprensione degli effetti e degli interventi politici attuati in Sicilia in materia di sviluppo rurale.

RELAZIONE ANNUALE DI ATTUAZIONE

La Relazione Annuale di Attuazione (R.A.A.) è il report che annualmente l’Autorità di Gestione presenta alla Commissione europea sullo stato di attuazione del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.
L’articolo 75 del Regolamento (CE) n. 1305/2013 stabilisce che, entro il 30 giugno di ogni anno, fino al 2024, l’Autorità di Gestione presenta la RAA alla Commissione europea, dopo l’esame e l’approvazione del Comitato di Sorveglianza.
Le informazioni in essa contenute, riferite a ciascuna Focus Area e a ciascuna Misura, riguardano sia i dati finanziari che gli indicatori e i valori obiettivo che definiscono lo stato di avanzamento fisico del Programma. Contiene inoltre la descrizione dell’avanzamento delle procedure e le misure che sono state adottate per migliorare l’efficacia di attuazione, l’analisi degli elementi che hanno inciso sui risultati del programma, e una sintesi delle conclusioni delle valutazioni realizzate durante il precedente anno finanziario in ottemperanza a quanto previsto dal Piano di Valutazione.
Le relazioni annuali e finali, nonché una sintesi dei relativi contenuti così come indicato all’articolo 50 del Reg. (UE) 1303/2013, sono rese disponibili con la pubblicazione, allo scopo di diffondere la conoscenza dei risultati conseguiti e dei progressi ottenuti nell’attuazione del Programma.

R.A.A. 2017Allegato di monitoraggioSintesi per i cittadini
R.A.A. 2018Allegato di monitoraggioSintesi per i cittadini
R.A.A. 2019Allegato di monitoraggioSintesi per i cittadini

RAPPORTO SULLE CONDIZIONI DI VALUTABILITA’ E DISEGNO DI VALUTAZIONE

La programmazione 2014-2020, ha introdotto il concetto di Piano della Valutazione come strumento di autoregolazione dell’ Autorità di Gestione nell’esercizio delle proprie responsabilità di valutazione. Il Piano è uno strumento di organizzazione del sistema di monitoraggio e valutazione ed è parte integrante dei PSR 2014-2020. In esso sono contenuti gli obiettivi e le attività previste all’art.56 del Reg (UE) 1303/2013. Il disegno di valutazione e l’analisi delle condizioni di valutabilità rappresentano il primo passo dell’attività valutativa. In essi sono analizzati i fattori che influiscono sull’impostazione metodologica e sulla conduzione delle attività di valutazione, e vi sono definiti gli approcci, i metodi e gli strumenti utilizzati. Di fatto costituiscono la base per l’avvio del confronto e della condivisione del percorso di valutazione con l’amministrazione e gli altri stakeholders del PSR.

Rapporto sulle condizioni di valutabilità e disegno di Valutazione (versione 1.4)

RELAZIONE ANNUALE DI VALUTAZIONE

La Relazione Annuale di Valutazione (R.A.V.) ha la finalità principale di fornire un quadro esaustivo dei progressi conseguiti nel corso di ciascun anno, facendo riferimento sia al PSR nel suo complesso, sia a ciascuna Priorità/Focus area/misura e alle tematiche orizzontali.
L’analisi riguarda gli aspetti sia strategici che operativi, per fornire evidenze e indicazioni utili a migliorare l’efficacia, l’efficienza ed i livelli di performance attuativa.
Essa fornisce elementi sugli impatti prodotti dal Programma sul contesto regionale, con riferimento alle più generali strategie unionali (Europa 2020 e PAC).
Attraverso attività di analisi e valutazione focalizzate sia sul processo d’attuazione che sui risultati e i primi impatti, sono fornite risposte alle domande del Questionario Valutativo Comune, e propone indicazioni e soluzioni operative per il superamento delle eventuali criticità riscontrate, soprattutto con riferimento agli aspetti più strategici.

RAV 2020 v.1.4
Sintesi RAV 2020 v. 1.4
Sintesi RAV 2020 (inglese)v 1.4

VALUTAZIONE EX POST DEL PSR SICILIA 2007-2013

La Valutazione ex-post (V.E.P.) del PSR Sicilia 2007-2013 offre elementi di conoscenza e di giudizio inerenti l’efficacia, l’efficienza e la pertinenza degli interventi realizzati dallaprecedente programmazione della politica agricola di sviluppo rurale. Essa rappresenta la base sulla quale le Autorità responsabili hanno attinto informazioni ed elementi di riflessione utili a migliorare la programmazione e l’attuazione del PSR 2014-2020.
La V.E.P. ha costituito la tappa conclusiva di un percorso di analisi che ha accompagnato l’intero processo attuativo del Programma, nel corso del quale sono stati progressivamente acquisiti ed elaborati elementi di conoscenza e giudizio sulla realizzazione degli interventi e i loro effetti.

Valutazione ex post del PSR Sicilia 2007-2013

Report per la diffusione dei risultati della Valutazione ex post del PSR Sicilia 2007-2013